Prenota ora

Villa comunale di Salerno

La Villa Comunale di Salerno fu progettata nel 1874 all’ingresso della città scendendo da Vietri sul Mare. L’architetto Casalbore la progettò intorno alla famosa fontana detta di “don Tullio” (o di Esculapio), realizzata nel 1790 per dare ristoro ai viaggiatori provenienti in città dalla Costiera Amalfitana e da Napoli, ed installata a spese di un certo Don Tullio dal quale prese il nome; di stile barocco, in un primo tempo ospitava nella nicchia centrale un busto di Esculapio, poi sostituito nell’Ottocento da un putto. Situata di fronte al Teatro Verdi, possiede un lussureggiante orto botanico con molte piante rare dell’area mediterranea; in particolare, sono da nominare almeno i papiri e i banani che crescono spontaneamente grazie alla mitezza del clima.

Questo parco-giardino attualmente è dotato di varie statue, tra cui primeggiano quella di Carlo Pisacane in marmo, e quella di Giovanni Nicotera in bronzo. Quest’ultima, a causa del suo materiale, fu rimossa durante l’ultima guerra per farne proiettili: la statua attuale è una copia degli anni ’50, realizzata usando la stessa matrice dell’originale. Il parco ospita anche un laghetto.
Nell’Ottocento era il punto di ritrovo estivo dei Salernitani, per via dell’ombra che davano i suoi alberi secolari; in un angolo appartato, ogni domenica, una banda musicale vi teneva regolari concerti, mentre è ancora esistente un chiosco che produce ottime granite e gelati al limone.
La Fontana “Don Tullio” del 1790 fu danneggiata nel terremoto dell’Irpinia del 1980, e poi privata del puttino a causa di un furto vandalico; è stata recentemente restaurata nella rinnovata Villa comunale, che ora è recintata e dotata di nuova pavimentazione e impianto di filodiffusione acustica.

IL B&B

Il nome di questo B&B è un omaggio ad Adelberga, principessa longobarda,figlia di Ansa e Desiderio,re dei Longobardi. Fu sposa di Arechi II, con il quale Desiderio combinò un matrimonio strategico per assicurare il suo potere in Italia. Desiderio stesso lo proclamò Duca di Benevento nel 758. Il BeB Adelberga è situato nel centro storico di Salerno in uno dei rioni più antichi della città.

SALERNO

La leggenda sulla fondazione di Salerno narra di un gruppo di Maestri, che, dopo un lungo e spossante peregrinare in cerca di una terra da amare, finalmente la trovarono e vi posero la loro dimora. E dopo avervi dimorato appena due anni, interpretando la scienza d'Ippocrate e volgarizzando a molti discepoli la scarsa scienza della medicina...

I SERVIZI

  • wifi gratuito
  • colazione inclusa
  • tv digitale in camera
  • camere climatizzate
Prenota ora